Crea sito
Realizzato da: Pizzurro
1


Pizzurro Gabrielesu Google+
QRCode

MondoMisteri

 

Archivio

  • Archivio Storico
  • Ricerca Articolo
  • Categorie

    Apparizioni
    Archeomisteri
    Civilta
    Illuminati
    Manuale_PHP5
    Notizie
    Paranormale
    Profezie
    Scienza
    SpazioTempo
    SuperEnalotto
    Ufo
    blog
    inspiegabile
    medjugorie
    mostri
    mondomisteri

    Cerca Articolo



     
    06

    Jun

    2011


    Sicilia, risolto il giallo degli orologi impazziti

    orologipazzi.jpgUltimamente sull’isola i timer digitali correvano troppo. Tempeste solari, magnetismo terrestre, operazioni militari o fenomeni paranormali non c'entrano. Tutta colpa di un cavo sottomarino

    Il tempo vola per tutti, ma in Sicilia di più. Almeno nelle ultime tre settimane. Da quando, cioè, diverse persone hanno iniziato a notare qualcosa di strano negli orologi digitali di casa. Mentre le classiche lancette in cucina scandivano regolarmente le ore, i display di radiosveglie, videoregistratori, forni a microonde ed elettrodomestici segnavano 5-10 minuti in più, con balzi in avanti anche di 15-20 minuti al giorno. Con i timer digitali sfasati, ha iniziato a galoppare anche la fantasia sulle possibili cause del fenomeno: radioattività, magnetismo terrestre forse legato all'attività dell'Etna, tempeste solari (in effetti, la nostra stella sta attraversando una "fase esplosiva")? Fino ad arrivare a ipotesi di fantapolitica, su oscure operazioni militari nella vicina Libia, ed eventi paranormali. Niente di tutto questo, in realtà. Il giallo degli orologi impazziti ha una spiegazione più semplice: sbalzi di corrente elettrica, a causa delle operazioni di manutenzione del cavo sottomarino che aggancia la Sicilia alla Calabria.

    Ripartiamo dall'inizio. Tutto comincia a Catania, quando due periti informatici, Francesco Nicosia e Andrea De Luca, che lavorano presso la multinazionale di semiconduttori STMicroelectronics, si insospettiscono per le anomalie nei led di casa. Dopo aver raccolto decine di segnalazioni di amici e conoscenti, scrivono una mail alla televisione regionale Telecolor. La tv lancia il servizio sul mistero degli orologi che segnano ogni giorno qualche minuto in più.

    E scoppia il caos. La redazione viene subissata di telefonate di persone a cui è successa la stessa cosa. I “buchi” temporali riguardano tutta la Sicilia. Così, lo strano fenomeno degli orologi che corrono troppo diventa un mistero nazionale, alimentato da mille congetture. Viene rievocata la vicenda di Caronia, paese in provincia di Messina, dove televisori e frigoriferi prendevano misteriosamente fuoco (come più volte sottolineato dal Cicap, il Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale, anche lì Ufo e spiriti maligni non c'entravano nulla). Si fa strada l'ipotesi del magnetismo vulcanico dell'Etna. Prontamente bollata dai vulcanologi come congettura senza fondamento. “A livello mondiale non c'è alcun precedente di eventi analoghi”, è il commento di Giuseppe Mastrolorenzo, dell'Osservatorio Vesuviano. "Escludo cause dovute a fenomeni geologici”, conferma il geologo Mario Tozzi.

    Difatti, guarda caso, le anomalie ai timer sono iniziate quando la società che gestisce la rete di distribuzione di energia elettrica ha avviato la manutenzione ordinaria dell’ unico cavo sottomarino che collega la Sicilia alla terraferma. Per circa venti giorni, l'isola è rimasta staccata dalla rete elettrica nazionale, provvedendo autonomamente alla propria fornitura di energia, da centrali idroelettriche e fonti alternative (fotovoltaico, soprattutto).

    Proprio questi flussi di energia elettrica non autoregolati possono causare variazioni di frequenza. Così, l'energia fornita agli utenti ha oscillato tra 50 e 50,13 Hertz, creando delle piccole accelerazioni ai timer negli elettrodomestici. Succede, cioè, che se la frequenza aumenta improvvisamente, conseguentemente scattano in anticipo anche i secondi scanditi dall'orologio. “Il fenomeno non è nuovo – spiega Rosario Lanzafame, ordinario di macchinari e sistemi energetici dell’Università di Catania – ma ha avuto più larga diffusione per via del tam-tam sui social network che hanno amplificato l’accaduto, facendo nascere in rete il 'giallo degli orologi impazziti’ in Sicilia. Un mistero che mistero non è. È stato un problema di rete isolata, ma è stato risolto. Accadrà di nuovo al prossimo distacco dalla rete continentale, ma non è nulla di grave”.

    I lavori di manutenzione sul cavo sottomarino per l'erogazione energetica dovrebbero concludersi a giorni, riportando così il tempo a scorrere monotono come sempre.

    Se ti piace l'articolo condividi



    Pagine che potrebbero interessarti



    Fatal error: Call to undefined function session_is_registered() in /membri/mondomisteri/Menudati/Commenti/scrivi.php on line 101