Crea sito
Realizzato da: Pizzurro
1


Pizzurro Gabrielesu Google+
QRCode

MondoMisteri

 

Archivio

  • Archivio Storico
  • Ricerca Articolo
  • Categorie

    Apparizioni
    Archeomisteri
    Civilta
    Illuminati
    Manuale_PHP5
    Notizie
    Paranormale
    Profezie
    Scienza
    SpazioTempo
    SuperEnalotto
    Ufo
    blog
    inspiegabile
    medjugorie
    mostri
    mondomisteri

    Cerca Articolo



     
    01

    Mar

    2013


    Meteorite in Antartide

    meteorite_antartide.jpg

    Trovato un frammento (si fa per dire) di meteorite in Antartide. Non uno qualunque ma un enorme masso, il quinto più grande mai ritrovato. A scovarlo nella zona orientale dell'Antartide è stato Vinciane Debaille, geologo dell'Université Libre de Bruxelles, in Belgio.

    Lo scorso 28 gennaio, il team belga, in collaborazione con alcuni colleghi giapponesi, era intento ad ispezionare il continente ghiacciato sulle motoslitte. Durante un giro esplorativo, ha individuato il meteorite, che pesava circa 18 chilogrammi. Si tratta in assoluto del più grande meteorite trovato nell'Antartide orientale negli ultimi 25 anni. “Si tratta di qualcosa di eccezionale. Quando si trova un meteorite sulla Terra, significa che in cielo era molto più grande” ha spiegato l'esperto.

    I primi test hanno mostrato che si tratta di uno dei più comuni meteoriti trovati sulla Terra, una condrite. Più di 38mila meteoriti sono stati trovati in Antartide negli ultimi decenni, ma questo è in assoluto il più grande.

    Il pensiero corre subito al meteorite russo, ma è ovvio che non può trattarsi dello stesso corpo, visto che la roccia che ha colpito la regione di Chelyabinsk è caduta sulla Terra dopo, il 15 febbraio. Anch'essa comunque è una condrite ordinaria, in base alle prove iniziali fornite dagli scienziati russi.

    Ogni anno, gli scienziati si recano in Antartide per la ricerca di meteoriti, e la loro caccia dà sempre risultati positivi. La crosta carbonizzata e nera di queste rocce spicca molto se osservata in mezzo alla neve bianca, e il freddo e il clima secco aiutano a preservare le sostanze chimiche organiche all'interno delle rocce.

    Solo per dare un'idea, nel corso dell'ultima spedizione sono state raccolte 425 meteoriti in soli 40 giorni, raggiungendo un peso complessivo di 75 kg. Secondo il geologo, tra gli ultimi ritrovamenti potrebbero esserci anche rocce provenienti da Marte e un pezzo dell'asteroide Vesta.



    Se ti piace l'articolo condividi



    Pagine che potrebbero interessarti


    Pubblica il tuo commento

    Mail (facoltativa)

    mail
    Nome*

     
    Commento*
         
    Testo di verifica*
    captcha codice
           
       

    Area riservata all'Amministratore






     







    Seguimi su Libero Mobile