Crea sito
Realizzato da: Pizzurro
1


Pizzurro Gabrielesu Google+
QRCode

MondoMisteri

 

Archivio

  • Archivio Storico
  • Ricerca Articolo
  • Categorie

    Apparizioni
    Archeomisteri
    Civilta
    Illuminati
    Manuale_PHP5
    Notizie
    Paranormale
    Profezie
    Scienza
    SpazioTempo
    SuperEnalotto
    Ufo
    blog
    inspiegabile
    medjugorie
    mostri
    mondomisteri

    Cerca Articolo



     
    09

    Mar

    2010


    Le profezie di Stormberger

    Stormberger, un pastore umile di Rabenstein vissuto nei primi del 1800 , in Germania, ha previsto alcune notevoli visioni del futuro: tre guerre mondiali, la Grande Depressione, e la fine dei tempi. Le sue visioni profetiche fino ad oggi sono sorprendenti.

    Quello che sappiamo è che le profezie sono vicine al nostro tempo, cariche di immagini accurate e vivide di eventi che si sono verificati molto tempo dopo la vita di Stormberger.


    Le sue profezie:


    "Aste di ferro saranno costruite; e mostri di ferro abbaieranno attraverso il deserto."
    Questa è chiaramente la descrizione di una ferrovia. James Watt di Scozia costruì la prima macchina a vapore nel 1774 e i primi progetti dei locomotori a vapore. Le macchine su rotaia di ferro già figuravano in Europa e nelle zone degli Stati Uniti dal 1830. Non è chiaro se Stormberger abbia visto questi motori in operativo.

    "verranno carrozze senza cavalli e senza traino."
    E' stato un tedesco, Karl Fredrick Benz, che ha progettato la prima automobile alimentata da un motore a benzina. Ha brevettato la sua auto nel 1879, quasi 50 anni dopo la previsione di Stormberger. Eppure, il concetto di un veicolo a quattro ruote alimentato da un motore era molto più vecchio. Nel 1725 il Designer francese Nicholas Joseph Cugnot ha costruito una macchina a vapore per il traino di artiglieria per l'esercito francese. Intorno al 1400 il famoso Leonardo da Vinci ha progettato il concetto di automobile.

    "E l'uomo volerà per l'aria come gli uccelli."
    Leonardo da Vinci studiò il volo nel 1480. Ha lasciato più di 100 disegni che illustrano le sue teorie sul volo. Ma la sua macchina volante, che è stata, in effetti, un elicottero non fu mai costruita. I Fratelli Joseph e Jacques Montgolfier inventarono con successo il primo pallone ad aria calda, e il primo volo con equipaggio si è verificato nel 1783, molto anni prima della previsione fatta da Stormberger . Ma il primo volo effettuato come gli uccelli avvenne nel 1900 grazie ai fratelli Wright che spiccarono il volo con una imbarcazione a motore composta da due ali e una coda, previsto da Stormberger 100 anni prima.

    "Quando nei dintorni della foresta la strada di ferro sarà finita, e non il cavallo di ferro si vedrà, una guerra inizierà, per durare il doppio di due anni. Sarà combattuta con fortezze di ferro che si muovono senza cavalli".
    Per un uomo vissuto nell'800 nelle foreste della Baviera al confine della Cecoslovacchia era una visione quasi inimmaginabile la prima guerra mondiale. Il primo agosto del 1914, una nuova linea ferroviaria tra Kalteneck e Deggendorg, lungo il bordo della foresta dove Stormberger era vissuto, fu completata ed iniziarono le prime ostilità. La prima guerra mondiale durò esattamente quattro anni..



    "Due o tre decenni dopo la prima guerra verrà una seconda guerra ancora più grande. Quasi tutte le nazioni del mondo saranno coinvolte. Milioni di uomini moriranno, senza essere soldati. Il fuoco cadrà dal cielo e molti grandi città saranno distrutte. " Esattamente 20 anni dopo la conclusione della prima guerra, le truppe di Hitler attaccarono la Polonia lanciando la prima fase della seconda guerra mondiale. Tre anni più tardi, il Giappone attaccò gli Stati Uniti a Pearl Harbor. Negli ultimi giorni di battaglia gli Stati Uniti sganciarono due bombe atomiche sul Giappone.Ci furono milioni di morti senza essere soldati con il fuoco sceso dal cielo.

    "E dopo la fine della Seconda Grande Guerra, una terza conflagrazione universale verrà, in modo che determinerà tutto."
    Probabilmente si riferisce alla terza guerra come un incendio "universale". Da quello che sappiamo sulle armi contemporanee questa sembra essere la descrizione di un conflitto nucleare.

    "Ci saranno armi del tutto nuove. In un solo giorno, gli uomini moriranno più che in tutte le guerre precedenti. Le battaglie saranno compiute con armi artificiali."
    Infatti, oggi abbiamo delle armi che sono così segrete che abbiamo avuto solo un accenno del loro potere. La sperimentazione di armi nello spazio, il controllo della mente, e una moltitudine di altri dispositivi che fermerà intere armate. La Cina, la Russia e gli Stati Uniti hanno sviluppato missili in grado di lanciare più testate nucleari durante il loro percorso in tutto il mondo.

    "Una catastrofe gigante accadrà. Le nazioni del pianeta passeranno attraverso queste catastrofi con gli occhi aperti. Essi non sapranno ciò che sta accadendo, e quelli che conoscono, saranno messi a tacere".
    Questo sta cominciando ad accadere. Abbiamo già assistito ai peggiori disastri naturali mai registrati nella storia umana. Centinaia di migliaia di persone stanno morendo in massa a causa di terremoti, frane, cicloni, tifoni, tsunami, e incendi boschivi. Il mondo si sta riscaldando a causa delle emissioni di gas, e negli ultimi anni stanno nascendo nuove epidemie e nuove fobie.

    "Tutto sarà diverso da prima, e in molti luoghi della Terra ci saranno grandi cimiteri. La terza guerra sarà la fine di molte nazioni".
    Se il mondo non può evitare una guerra nucleare globale, il nostro destino è finito. Lui percepisce che la Cina vincerà questa guerra distruggendo completamente gli Stati Uniti, ma nel processo, è rimasta quasi distrutta dall'interno da contro-attacchi. Altre nazioni verranno coinvolte in quanto questo potrà iniziare con un conflitto in Medio Oriente per il petrolio.

    "Voi, figli miei, non avrete l'esperienza del male più grande, i miei nipoti, no neanche loro, ma i terzi, saranno loro che facilmente vivranno l'esperienza".

    Nei suoi versi finali, Stormberger sembra vedere un evento catastrofico che è superiore alla sua capacità di spiegare o addirittura descrivere correttamente. Egli osserva che il cielo e la terra sta bruciando e che le persone si ammalano perché è la fine del mondo. Ancora pochi che riescono a nascondersi sotto il ferro e la pietra sono risparmiati. Si tratta di una guerra nucleare, un grande bagliore del sole, o qualcos'altro?

    Se ti piace l'articolo condividi



    Pagine che potrebbero interessarti


    Commento di luigi:

    non penso che i presidenti delle nazioni siano cosi pazzi , penso invece realmente ad una possibile cometa , cadendo sulla terra puo creare una situazione simile se non peggiore ad una esplosione nucleare , se parliamo delle guerre in medio oriente è da una vita che combattono per il petrolio la cina vincera america ok sta gia accadendo l'america è la nazione piu indebitata (io rapporto hai tempi moderni le guerre attuali sono economiche ) quindi facendo due conti o cometa oppure una grande temesta elettromagnetica da parte del sole questa potrebbe innescare molti meccanismi elettrici e metterne fuori uso molti altri questo è il mio pensiero


    Commento di a.b.:

    no ... è proprio uno squarcio nel cielo che si aprirà: come il taglio su un tessuto con una lama ... e al di là ci sarà il nero più nero ...e sarà la fine ... l'ho già visto anch'io


    Commento di luigi:

    mi veniva in mentra un'altra ipotesi sviscerata valutando le varie esperienze nucleari sostenuti dai vari governi e sono state molteplici (veri killer ambientali altro che favole bombolette o altro) ebbene osservate come corrono appena una nazione fa esperienze nucleari tremano dalla paura il perche è semplice accelerano il processo di surriscaldamento e di conseguenza cambio correnti quindi piovosita anomala quindi mi fermo non è cosi che si risolve o si trova una soluzione


    Commento di Emanuele:

    La natura insegna che il sovraffollamento genera squilibrio e questo, a sua volta, altera la percezione della realtà. Noi rischiamo l’estinzione perché non sappiamo più distinguere il reale dal virtuale, il sincero dall’effimero. L’antropocentrismo che altera la nostra percezione ci spinge a ripetere gli stessi errori, a ricadere nella convinzione di essere al pari, quando non superiori, alla natura stessa: una sorta di vocazione luciferina, per dirla come vorrebbe la chiesa, fatta di eccessiva fiducia nelle effimere capacità sin qui acquisite. Il futuro che ci aspetta non è roseo, ma questo siamo in grado di capirlo tutti, compreso quelli che volgono lo sguardo altrove...
    ... peggio per loro.


    Commento di YByUgguHnW:

    You’ve imperssed us all with that posting!


    Pubblica il tuo commento

    Mail (facoltativa)

    mail
    Nome*

     
    Commento*
         
    Testo di verifica*
    captcha codice
           
       

    Area riservata all'Amministratore






     







    Seguimi su Libero Mobile