Crea sito
Realizzato da: Pizzurro
1


Pizzurro Gabrielesu Google+
QRCode

MondoMisteri

 

Archivio

  • Archivio Storico
  • Ricerca Articolo
  • Categorie

    Apparizioni
    Archeomisteri
    Civilta
    Illuminati
    Manuale_PHP5
    Notizie
    Paranormale
    Profezie
    Scienza
    SpazioTempo
    SuperEnalotto
    Ufo
    blog
    inspiegabile
    medjugorie
    mostri
    mondomisteri

    Cerca Articolo



     
    30

    May

    2013


    Maggio 2013: nuovo asteroide

    asteroide_maggio13.jpg

    La sera del 31 maggio 2013 un asteroide di 2,7 km di diametro denominato “1998 QE2″ passerà a circa 5,8 milioni km dal nostro pianeta (ovvero 15 volte la distanza che separa la Terra dalla Luna). Nessun pericolo per noi, ma una straordinaria possibilità per studiare da vicino questo corpo celeste.

    L’asteroide 1998 QE2 sarà l’obiettivo delle grandi parabole radar attive a Goldstone e Arecibo e gli studiosi si aspettano di ottenere delle immagini ad alta risoluzione che potrebbero rivelare una grande ricchezza di caratteristiche superficiali.

    “Ogni volta che un asteroide si avvicina verso la Terra fornisce esiste una grande opportunità scientifica per studiarlo in dettaglio e capire la sua dimensione, forma, rotazione, caratteristiche della superficie, e indizi sulla sua origine. Verranno utilizzate anche le nuove misure radar per calcolare la distanza dell’asteroide e la velocità e migliorare il calcolo della sua orbita e prevedere il suo moto fino ad un futuro più lontano. “ Lance Benner, principal investigator del radar di Goldstone.

    Sarà anche lo spunto giusto per tornare a parlare di questi grossi sassi che vagano per il Sistema Solare, alcuni dei quali sono potenzialmente pericolosi, e se ne parlerà nientemeno che alla Casa Bianca, dove lo stesso giorno si svolgerà un incontro "virtuale" al quale parteciperanno tra gli altri il numero 2 della Nasa, Lori Garver, il direttore esecutivo della Planetary Society, Bill Nye, e l'esperto di asteroidi del Minor Placet Center, José Luis Galache.

    Il meeting sarà un "evento globale", quasi quanto il passaggio a febbraio 2013 dell'asteroide 2012 DA14, e si potrà seguire in diretta sul sito della Casa Bianca



    Se ti piace l'articolo condividi



    Pagine che potrebbero interessarti


    Pubblica il tuo commento

    Mail (facoltativa)

    mail
    Nome*

     
    Commento*
         
    Testo di verifica*
    captcha codice
           
       

    Area riservata all'Amministratore






     







    Seguimi su Libero Mobile