Crea sito
Realizzato da: Pizzurro
1


Pizzurro Gabrielesu Google+
QRCode

MondoMisteri

 

Archivio

  • Archivio Storico
  • Ricerca Articolo
  • Categorie

    Apparizioni
    Archeomisteri
    Civilta
    Illuminati
    Manuale_PHP5
    Notizie
    Paranormale
    Profezie
    Scienza
    SpazioTempo
    SuperEnalotto
    Ufo
    blog
    inspiegabile
    medjugorie
    mostri
    mondomisteri

    Cerca Articolo



     
    13

    Feb

    2013


    Asteroide vicino alla terra

    Asteroide2013.jpgManca ormai poco ad uno degli eventi astronomici più importanti dell'anno, ovvero l'incontro ravvicinato con l'asteroide DA14, per esattezza denominato Asteroide 2012 Da14. Il corpo celeste transiterà a circa 28 mila km dalla superficie terrestre (distanza irrisoria dato che parliamo di misure galattiche), fra il 14 ed il 15 Febbraio 2013. La distanza che separerà l'asteroide alla Terra è pari a circa un decimo della distanza che ci separa dalla Luna e questo fa comprendere quanto "vicino" sarà il corpo celeste, sebbene stiamo parlando di una distanza di assoluta sicurezza. Don Yeomans, astrofisico della Nasa, afferma: “Non abbiamo mai osservato un oggetto passarci così vicino, almeno da quando è stata istituita la rete di sorveglianza globale per monitorare gli asteroidi potenzialmente pericolosi, circa vent'anni fa."

    Gli esperti rassicurano : “Non c'è alcun pericolo di impatto, la traiettoria di 2012 DA 14 è ben conosciuta da tempo.” Secondo Yeomans, un passaggio ravvicinato di corpi di questo tipo avviene in media ogni 40 anni, ma la possibilità che si schiantino con la Terra è di una ogni 1.200. In caso di impatto, l'energia liberata sarebbe superiore a 100 bombe atomiche come quella che ha devastato Hiroshima e potrebbe formare un cratere con diametro di oltre 1 km, in caso di impatto sulla terraferma. Se precipitasse in oceano assisteremmo alla formazione di un mega-tsunami alto decine e forse centinaia di metri, con conseguenze ovviamente devastanti. Fortunatamente gli esperti annunciano, come detto poc'anzi, che non vi è alcun pericolo di impatto.

    Al momento della minima distanza dalla Terra, alle 20,25 ora italiana del 15 febbraio, l'asteroide sarà posizionato a 28.000 chilometri dal nostro pianeta e sfreccerà a una velocità di 7,8 chilometri al secondo. In Italia lo vedremo sorgere ad est nella costellazione della Vergine nel momento di massimo avvicinamento per poi alzarsi verso la costellazione del Leone e proseguire fino all’Orsa Maggiore. Sarà visibile anche con un piccolo telescopio.



    Se ti piace l'articolo condividi



    Pagine che potrebbero interessarti



    Fatal error: Call to undefined function session_is_registered() in /membri/mondomisteri/Menudati/Commenti/scrivi.php on line 101