Crea sito
Realizzato da: Pizzurro
1


Pizzurro Gabrielesu Google+
QRCode

MondoMisteri

 

Archivio

  • Archivio Storico
  • Ricerca Articolo
  • Categorie

    Apparizioni
    Archeomisteri
    Civilta
    Illuminati
    Manuale_PHP5
    Notizie
    Paranormale
    Profezie
    Scienza
    SpazioTempo
    SuperEnalotto
    Ufo
    blog
    inspiegabile
    medjugorie
    mostri
    mondomisteri

    Cerca Articolo



     
    11

    Jan

    2008


    Teschio di un bambino venuto dalle stelle?

    teschio_grigio.jpg
    Starchild (in italiano chiamato "bambino venuto dalle stelle") è un particolare e misterioso teschio appartenuto a un bambino di circa 5 anni e rinvenuto in una miniera nel 1930 da una ragazza messicana. Attorno a questo teschio si sono consumati diversi dibattiti, anche molto accesi, sulla sua origine.


    Dalla conformazione dello Starchild si protrebbbe pensare alla Progeria (o anche Sindrome di Hutchinson-Gilford, Sindrome di Soques-Charcot, Sindrome da senilità prematura) è una malattia molto rara (colpisce un bambino su circa otto milioni) che causa l'invecchiamento precoce anche se non altera la mente, che resta l'unico indice della vera età del malato. Causa nel bambino l'insorgere di malattie tipiche degli anziani, quali la malattia coronarica, e porta l'individuo ad una morte precoce.



    lo Starchild ha molte caratteristiche che hanno portato diversi scienziati e ricercatori a sostenere l'ipotesi che non sia umano; proprio per questo motivo sono state effettuate molte analisi soprattutto quella del DNA, che non è riuscita a dimostrare che entrambi i genitori del bambino fossero umani, bensì solo la madre. C'è comunque chi dice di poter affermare che entrambi i genitori del bambino fossero umani.
    Lo starchild venne rinvenuto accanto a un normale scheletro umano, che era in posizione supina e che apparteneva a una donna amerinda.
    Osservando il teschio di Starchild, emergono delle caratteristiche che vanno osservate con attenzione:
    • l'area parietale sporge da entrambi i lati delle orbite senza alcuna traccia di tempie normali;
    • le cavità oculari sono troppo poco profonde rispetto alla norma;
    • le orbite sono ovali e completamente cave;
    • i canali del nervo ottico sono deviati in basso ed in dentro in modo da rendere molto inverosimile la mobilità del normale bulbo oculare;
    • in base alle analisi effettuate sulla mascella superiore da un dentista, si è determinato che il teschio fosse appartenuto a un bambino di età compresa tra i 4 e i 5 anni; tuttavia il volume cerebrale ammonta a 1600 cm³, ovvero a 200 cm³ in più rispetto alla media di un cervello umano adulto e 400 cm³ in più di un adulto con un cranio della stessa grandezza;

    • l’attaccatura del collo è in posizioni assolutamente anomale per essere appartenuto ad un bambino umano;
    • non è presente alcun incavo al di sopra del naso (i seni paranasali frontali sono assenti e la superficie è regolare dalle arcate sopraccigliari fino all'inizio del setto nasale);
    • nel teschio ci sono fibre e residui ignoti. Ci sono diverse ipotesi riguardanti la natura di questo teschio: alcuni dicono che il bambino fosse sia umano che alieno (per questo viene chiamato “Bambino delle stelle”), questa teoria è sostenuta anche dai possessori del teschio, cioè Ray e Melanie Young, che nel 1999 fondarono un'associazione non a scopo di lucro chiamata The Starchild Project.


    L'ipotesi sostenuta dal ricercatore Lloyd, è che si tratti di un bambino non umano, o meglio non completamente umano; si tratterebbe di un ibrido tra una razza aliena e un essere umano(spiegherebbe il fallimento nello stabilire l'origine del genitore maschile da parte del test del DNA) ma, sempre secondo il ricercatore, questo essere non sarebbe il frutto di un rapporto sessuale, bensì di una gravidanza innescata in laboratorio. C'è invece chi sostiene che il teschio non rappresenterebbe altro che un cranio affetto dalla sindrome di Apert curato con gli strumenti dell'epoca (bendaggio cranico, che era utilizzato a quel tempo anche in persone sane).
    Sull'autenticità del teschio invece non ci sono dubbi, infatti oltre all'analisi del DNA ne sono state effettuate molte altre, tra cui la datazione al carbonio-14 (grazie al quale si è stabilita la sua età di 900 anni), l'analisi a raggi x, la TAC e delle scannerizzazioni a microscopio atomico; dalle analisi emerge che non c'è alcun segno di manomissione e che il teschio è composto da idrossiapatite di calcio, cioè il materiale del quale è composto il normale osso umano.
    Il teschio di Starchild rimane comunque un reperto avvolto nel mistero, forse perchè intorno a queste cose ruota una grande emotività.

    Se ti piace l'articolo condividi



    Pagine che potrebbero interessarti



    Fatal error: Call to undefined function session_is_registered() in /membri/mondomisteri/Menudati/Commenti/scrivi.php on line 101