utenti connessi
Svelato il mistero di Andromeda -
Crea sito
Home » Scienza » UltraScienza » Svelato il mistero di Andromeda

Svelato il mistero di Andromeda

AndromedaIl viaggio verso la nuova scoperta su Andromeda inizia quando XMM-Newton osserva una potente emissione luminosa durata circa 6 mesi da una sorgente X, radiazione simile a quella delle sorgenti ultra luminose X, ULX. L’osservazione ha scatenato il dibattito tra gli astronomi, che hanno ipotizzato come la sorgente luminosissima potesse essere un buco nero stellare, la cui massa è 10 volte più piccola di quella del nostro Sole, o un buco nero di massa intermedia, cioè tra le 1o0 e le 1000 masse solari.

La scoperta mette in dubbio l’esistenza dei buchi neri intermedi, spiega Della Valle: “Le nostre osservazioni supportano il primo scenario e tendono a ridimensionare il ruolo dei buchi neri di massa intermedia se non addirittura ad escludere la loro esistenza. Questi oggetti saranno i “banchi di prova” ideali per studiare l’accrescimento vicino al limite di Eddington, che è ben lungi dall’essere compreso”

14 DIC – Risolta l’origine della misteriosa e intensa luce osservata nella galassia di Andromeda: e’ stato il getto di un piccolo buco nero che sta mangiando la sua stella compagna. L’oggetto produce anche onde radio ed è definito un microquasar. Descritta su Nature, la scoperta e’ dell’universita’ britannica di Durham e dell’Istituto di Astronomia ‘Anton Pannekoek’ ad Amsterdam. Al lavoro hanno partecipato gli italiani Massimo della Valle, Marina Orio e Gloria Sala.

About mondomisteri

Se le pagine di MondoMisteri ti sono sembrate interessanti, esprimi un giudizio da 1 a 5 nell'apposito campo. DAI UN VOTO

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Birthday