utenti connessi
L'Area 51 -
Crea sito
Home » Ufo » L’Area 51

L’Area 51

Notizie generiche dell’Area 51

Area_51Nel  Nevada, e più precisamente a Groom Lake, esiste una estensione desertica  chiamata Dreamland (La terra del sogno) in cui è ospitato un avamposto  sotterraneo della Marina americana la cui esistenza è talmente costudita dal  pentagono, al puntochè questa “Area 51” non compare in nessuna carta o mappa  geografica della zona. In realtà L’Area51 è una zona militare che si estende per  circa 26000 Km quadrati nel deserto del Nevada. In essa si trovano le installazioni sotteranee dove vengono effetuati i test  nucleari per il dipartimento dell’energia, e il poligono di Tonopah,dove sono  stati collaudati gli F-117 e svilluppati i cosidetti “black projects”. Nel cuore  dell’area51, c’è l’installazione di Groom Lake (un perimetro di 16 Km per lato),  la cui attività è totalmente celata ai nostri occhi ma, ancora più segreta, 16  KM a sud del complesso si estende la zona denominata S4, dove vengono  sperimentati i dischi volanti. Nove Hangar sono stati costruiti scavando nella  montagna ed i collaudi vengono effettuati sulla Immigrant Valley ed in una zona  più a nord, dove gli UFO vengono costantemente avvistati. L’ingresso principale verso Area 51 è segnato da una strada sterrata che si  stacca dalla statale 375 nella contea di Lincoln, all’altezza di una grande  cassetta per la posta di colore nero, e che poi interseca la pista che conduce  da est al Groom Lake, non senza passare prima poco a sud della catena delle  Groom Mountains, una serie di alture che corrono quasi parallele alla statale  375 e che, di fatto, impediscono la visione a distanza dell’Area 51. Anzi, per  valutare meglio il grado di segretezza della zona, si pensi che ai primi del  1984 l’USAF sequestrò illegalmente 89.600 acri di suolo pubblico compresi nella  catena montuosa, proprio per limitare l’osservazione agli appassionati. L’USAF ha poi ammesso l’illegalità del sequestro, ma il Congresso ha infine  votato per approvare l’azione dei militari. Fino al 1951 l’Area51 venne  utilizzata come base di addestramento della marina, poi la lockheed, insieme  alla CIA, la trasformarono in una base sperimentale segreta per effettuare i  test sugli aerei spia U2.


GLI UOMINI SCOMPARSI

Nel 1972 ci fu un oscuramento totale di informazioni e di dati, durato per ben  18 mesi. Nessuno sa cosa sia accaduto in quel periodo. Il progetto relativo ai  dischi volanti denominato “Red Lights” era iniziato nel 1960 con i primi  tentativi di volo di un paio di scafi alieni, ma ci fu un gravissimo incidente e  le operazioni vennero interrotte, per riprendere intorno al 1980-81. A sud di  Groom lake si trova il Papoos Lake un lago salato dove c’è l’area S4,  l’installazione in cui ha lavorato Bob Lazar. Quest’ultimo è stato di  fondamentale importanza per venire a conoscienza delle operazioni che vengono  compiute all’interno della base. Molti uomini spinti dalla curiosità sono entrati in Area 51 per cercare di  capire, per cercare di scoprire la verità, molti di essi non sono tornati. In un  vecchio articolo di un giornale locale si parla di sette persone arrestate nella  base aerea del lago Groom. Non si sa bene cosa sia successo a queste persone,  c’è chi dice che siano state torturate e uccise, chi dice che siano state solo  arrestate e incarcerate, quindi a questo proposito ci sono molti pareri discordi  e naturalmente il governo degli U.S.A. nega tutto.


Glenn Campbell un sopravvissuto

Glenn Campbell è un uomo con la passione dell’ufologia, per ben 3 volte egli è  riuscito ad entrare nel perimetro dell’Area 51 e a scattare foto ravvicinate  senza essere mai preso. Glenn Campbell ed alcuni suoi collaboratori in ben 3  missioni sono riusciti a fornire materiale fotografico di estrema importanza ai  fini dell’informazione. Proprio dispositivi come questi probabilmente avranno permesso di rintracciare  qualche ufologo che cercava di entrare. Infatti non tutti sono stati fortunati  come Campbell e il numero degli scomparsi che dalla loro visita dell’Area 51 non  hanno più fatto ritorno, è elevato. Tutta la zona di Area 51 è sorvegliata dai veicoli dell’esercito americano ed è  praticamente tappezzata di cartelli che dicono: “RESTRICTED AREA DO NOT  TREPASSING”. Com’è evidente il cartello dice non varcare il perimetro senza l’autorizzazione  federale… è evidente che dall’altro lato si nasconde qualcosa di molto  importante… A scoraggiare chiunque volesse entrare ci pensano anche le auto che sorvegliano  il perimetro della base segretissima.

Alieni all’interno dell’Area 51

La base militare è da molto tempo sotto l’attenzione di svariati ufologi e  sostengono che il governo americano sta avendo dei contatti con esseri  extraterrestri, tenuti attentamente nascosti alla popolazione, e addirittura  che, dopo l’incidente di Roswell del 1947, i resti di UFO e di extraterrestri  rimasti a terra dopo lo schianto, fossero stati portati in segreto all’interno  della base. Esiste anche un filmato dove si vede l’autopsia di  un alieno, ma alla fine questa prova è risultata un falso.

About mondomisteri

Se le pagine di MondoMisteri ti sono sembrate interessanti, esprimi un giudizio da 1 a 5 nell'apposito campo. DAI UN VOTO

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Birthday