Crea sito
Benvenuto: Ospite Registrati Login
logo-01.png

Padre Balducci e gli Alieni

Domenica 8 Ottobre 1995 - RAI 1 - Trasmissione ’SPECIALE TG1’
Anche se la notizia non è recente, ho deciso di pubblicare ugualmente questa pagina, per chi non ha mai ascoltato le interviste effettuate a Padre Balducci in merito alla posizione della Chiesa nei confronti di una possibile entità extraterrestre.
E.T. e i suoi fratelli esistono davvero, non sono né un’invenzione della mente umana né una congettura e probabilmente sono più evoluti di noi. A darci queste rivelazioni dallo spazio non è un appassionato di fenomeni paranormali, ma padre Corrado Balducci, della congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, teologo molto stimato in Vaticano e amico personale del Papa.

 

 

Testo dell’intervista

Bruno Mobrici: Padre Balducci, allora, lei che cosa risponderebbe a quanti sostengono che gli alieni sono già fra di noi?

Padre BALDUCCI:Non si può più pensare... è vero, non è vero, sono veri o sono falsità, ci si crede o non ci si crede, no! Oramai ci sono varie considerazioni che FANNO DIRE CON CERTEZZA CHE LA ESISTENZA DI QUESTI ESSERI C’È. NON SI PUÒ DUBITARE. Magari si potrà dire che su cento fenomeni ce ne saranno... anche se si dicesse 99 non veri e 1 vero, c’è quell’1 che dice che certi fenomeni esistono. Quindi, questo è il primo problema, non è più... non rientra più nell’ambito della prudenza umana... dubitare... perché... la prudenza dice di essere prudenti, ma non di negare.

Bruno Mobrici: Con quali conseguenze sotto il profilo della religione, della filosofia...

Padre BALDUCCI: Non ci sono nessune con... non c’è alcuna conseguenza negativa... tutto è contemplato, mica il Signore ci ha rivelato tutto, e quindi si può pensare benissimo, anche la stessa redenzione umana, Cristo rimane sempre il centro dell’Universo, ma nell’Universo ci sono... c’è tutto... quello... non solo il mondo, ma ci sono le migliaia di stelle, le migliaia di galassie, e ci sono... non voglio adesso dire numeri, ma indubbiamente si può pensare e ragionevolmente a questo punto... ed entriamo qui nella seconda questione, come si spiegano, ...alla esistenza di altri mondi abitati, in che maniera abitati, da chi abitati? Vede noi... c’è un detto che risale ancora a secoli, secoli fa: ’Natura non facit saltus’ eh... ’la Natura non fa salti’ cioè... no... c’è il regno vegetale, il regno animale, il regno umano... e il regno angelico, le uniche cose, quattro regni che conosciamo. Tre sono naturali e li vediamo. Tra l’uomo, l’essere umano e l’angelo, eh... c’è un salto un po’ grosso da fare. Ecco perché già con questo argomento della convenienza, che è illustrato molto bene da San Tommaso, uno dei più grandi teologi, è probabile, è verosimile, ecco... più che altro... che tra l’uomo, che ha già uno spirito, in sé, ma povero spirito... è soggetto alla materia in una maniera incredibile, basta alla sera, uno sente il bisogno di andare a letto, mentre l’anima non ha bisogno di dormire. Basta una piccola malattia... ba... insomma, è talmente imprigionato, e l’angelo che è solo spirito, è verosimile che ci siano altri esseri, i quali abbiano un’anima, diciamo così, che è meno legata, meno subordinata al corpo e un’anima di questo genere è ovvio che può compiere progressi che noi, per quanto ne facciamo tanti in questi ultimi decenni, non siamo in grado di compiere.